Daily Archives: 17 November 2010

Cenni sulla costituzione della Repubblica Ambrosiana

In ultima vreme am devenit (foarte) interesat de vechile Republici, orase-stat, ale Italiei moderne, in special de Repubblica fiorentina / Repubblica di Venezia / Repubblica di Genova.

_________

Cenni sulla costituzione della Repubblica Ambrosiana

L’autorità sovrana e legislatrice era nel popolo, rappresentato dal consiglio de’ novecento; vi erano inoltre i consigli speciali di ciascuna porta, ma non sappiamo se fossero le frazioni di 150 per porta, che unite formavano il consiglio generale, o se fosse composto con un’altra elezione. E però è notabile che la rappresentanza nazionale non fosse stata eletta dal popolo direttamente, ma da’ suoi delegati; vale a dire ogni parrocchia sceglieva i suoi deputati che si riunivano porta per porta, e par che costoro nominassero quelli che si chiamavano i sindaci di porta, che poi eleggevano i compromissarj o sapienti. Ad ogni modo sappiamo che ciascuna porta si elesse quattro sapienti, i quali congiunti col vicario e coi dodici delle provvisioni e probabilmente con alcuni del collegio de’ giureconsulti, nominarono i 900 del consiglio; di maniera che il corpo elettorale si riduceva a 40, o tutt’al più 50 persone.

Quello che noi chiamiamo il potere esecutivo e governativo fu affidato ai 24 capitani e difensori della libertà del comune. Questi capitani nei successivi bimestri da 24 furono ridotti a 12, e così si mantennero finché durò la Repubblica; si sceglievano un priore ed un vice priore, i quali, da quel che sembra, giravano per turno, e duravano in carica una settimana o poco più. I capitani e difensori della libertà erano stati sostituiti al consiglio secreto del duca. Si obbligavano:

1. a difendere il Comune e la libertà;

2. a non proporre ne’ consigli, se non cose utili alla libertà medesima;

3. ad adempire il loro incarico con fedeltà e zelo;

4. ad essere imparziali con chicchessia;

5. a proteggere le vedove. i pupilli ed i poveri;

6. a non abbandonare il loro ufficio prima del termine, ed a rassegnarlo a’ successori senza contrasto.

In massima però era posto nelle loro mani tutto l’indirizzo del governo, ma dipendevano dal consiglio generale a cui nelle cose appena di qualche importanza dovevano riferire e farsi autorizzare da esso. Come ad ogni porta vi era un consiglio che rappresentava in piccolo quello che era in grande il consiglio dei 900, così eranvi pure 24 fra governatori e consiglieri, ossia un governatore con tre consiglieri per ciascuna porta che rappresentavano il governo nel rispettivo loro quartiere. Dapprima s’intitolarono governatori e consiglieri della libertà del comune, poi conservatori e sindaci della libertà, e pare che fossero bimestrali come i capitani; in ultimo in luogo di 24 furono 36, e si chiamarono i sei aggiunti per porta, e prorogarono la loro carica ad un anno. Oltre all’ingerenza speciale nella loro porta, essi avevano parte anche nel governo insieme coi capitani e difensori, e deliberavano in comune. Furono istituiti anche i dodici della Balìa di pace e di guerra, che duravano in carica un anno, e che sopraintendevano alla direzione della guerra.

Pearry Reginald – The Gene Generation [2007]

DEATH IS JUST AN UPGRADE

Acest film mi-a adus aminte de ce scria intr-un articol despre Gene Patent:

The purpose of the patent system is to encourage innovation and the development of products by providing the holder of a patent with a twenty-year monopoly over the use of an invention. Patenting genes runs counter to this purpose because gene patents are stifling innovation and impeding access to genetic diagnostic and treatment technologies. Many researchers who are searching for genes that predispose individuals to diseases are reluctant to share information and tissue samples with other researchers because they want to discover the gene themselves and to reap the financial rewards of discovery. These rewards can be high. For example, one particular gene patent in the United States is worth $1.5 billion annually. Once a gene is discovered, the patent holder can prevent any doctor or laboratory from even checking a person’s body to see if he or she has a mutation of the gene. Alternatively, the patent holder can collect a very high royalty from the doctors and laboratories that examine the gene. The patent holder can even stop any use of the patented gene. One patent holder, for example, will not permit the use of its gene in prenatal screening because of the controversy surrounding abortion. Another patent holder, a major European pharmaceutical company, will not allow anyone to use its patented gene to develop a test which shows which patients will benefit from one of the company’s drugs and which will not. Another biotechnology company has a patent on the genetic sequence of a particular infectious disease and is stopping another company from instituting inexpensive public health screening to determine if people are infected.

Cam asa functioneaza lucrurile in the real world, iar presimtirea pe care o am este ca o piata neagra in care materialul de contrabanda vor fi genele & stuff este pe cale de a se naste (daca nu cumva chiar exista deja). Cei care viseaza la viitorul de aur prezis de Transhumanisti ar fi bine sa se trezeasca. You cant have sex without loosing your innocence. At least if you’re not Virgin Mary.